sabato 21 gennaio 2012

Zeiss-Ikon Contina J. Dettaglio interno








Nel gennaio 2012, un amico di Imperia, Gabriele, mi ha gentilmente contattato chiedendo aiuto per un difficile quanto minuzioso restauro: nel tentativo di ricostruire un sottile elemento della propria Zeiss-Ikon Contina J, necessitava di immagini dettagliate dell'interno di un modello intatto e funzionante. Non avendo trovato nulla sul Web ed essendo i manuali di questo particolare modello della celebre Contina abbastanza difficili da reperire, Gabriele mi ha chiesto di aprirne la parte superiore e di fotografarla. Nel mentre, con perizia certosina, è riuscito a ricreare un perno ad hoc per la sua bella e rara macchina.

Una volta inviati gli scatti richiesti, ho pensato di porre rimedio a questa (peraltro comprensibile) carenza di informazioni, pubblicando qualcosa anche qui in OneShotTooFar: affinché qualunque altro collezionista, ricercatore o restauratore alle prese con i vecchi meccanismi della Contina J possa trovare un piccolo aiuto. Ecco dunque l'interno del dorso superiore della mia Zeiss-Ikon Contina J, di cui troverete una dettagliata descrizione nell'apposito topic del 2008.

11 commenti:

Gabriele ha detto...

Ciao Marco, e un saluto a tutti i frequentatori del sito.
Sono Gabriele, l'amico di Imperia... Vorrei approfittare di questo spazio per ringraziare pubblicamente Marco. Tempo fa ho acquistato una Contina J che purtroppo aveva il perno di carica danneggiato. Non avendo riferimenti per poterlo riprodurre, e successivamente rimontare nella sua posizione corretta, Marco ha smontato la sua per darmi tutte le indicazioni del caso. Successivamente con una piccola lama di acciaio sagomata, un trapanino, una lima e l'aiuto del Dremel,sono riuscito a ridare vita alla "vecchia" Contina.
Purtroppo girando su internet, di questa macchinetta si trova veramente poco, impensabile reperire delle foto dettagliate dei meccanismi! La mia unica possibilità era rappresentata da Marco. Quando gli ho mandato la mail chiedendo se era disposto a farmi un "reportage interno" della sua Contina, mi ha subito risposto dicendo che era solo questione di tempo: la macchina era a casa e lui era via per lavoro. Dopo due giorni le foto erano già nella mia casella di posta!
Grazie ancora e a tutti i lettori una buona giornata.
Gabriele

Marco ha detto...

Grazie a te Gabriele, è stato un piacere. Bravissimo anzi per la delicata operazione alla tua macchina fotografica. Mi auguro funzioni!
A presto,

Marco

RenatZ ha detto...

Salve, per caso nell'armadio di mio padre ho rispolverato una vecchia macchina fotografica che ho poi scoperto essere una Contina J; unico neo è l'obbiettivo che risulta come offuscato sulla lente esterna e sporco internamente (il tempo ha fatto sicuramente la sua parte..). E' possibile intervenire in qualche modo per riuscire a renderla funzionante?? Sul web non si trova molto di questo modello.
Grazie.
Renato

Marco ha detto...

Buongiorno Renato,

sono funghi, o polvere?

RenatZ ha detto...

Ciao Marco, sembra che si sia formata umidità all'interno che poi asciugandosi ha lasciato l'alone, però anche la lente esterna sembra quasi si sia intaccata... non so se sia possibile questo!

Marco ha detto...

Guarda, se è una cosa interna al blocco lenti, purtroppo sarà dura ripulirla. Occorre quindi trovare un laboratorio di riparazione efficiente, in grado di metter mano sulle analogiche, e di farti fare anzitutto un preventivo.

Se fosse stata polvere seccatasi all'esterno della lente si sarebbe potuto provare a rimuoverla, con cura e lentezza, mediante un pennello dalla punta non troppo rigida, e successivamente con un panno inumidito.. Strano però che sia penetrato qualcosa all'interno della lente. Non è che si tratta invece del mirino?

RenatZ ha detto...

Purtroppo non penso sia il mirino in quanto ho provato a guardare le lenti in controluce con l'otturatore aperto e si vede proprio tutta l'ombreggiatura all'interno. Proverò a cercare un laboratorio ma temo sarà dura, più che altro per il costi che un'operazione del genere potrebbe costare!!
Ti ringrazio per la risposta.
Ciao, Renato.

Guglielmo ha detto...

Buongiorno, io ne possiedo una. Non so benissimo come funziona. Ruotando la leva di avanzamento fotogramma non succede nulla (si vede solo la molla che lavora ma il fotogramma non va avanti). Cosa potrebbe essere? Nessun rullino è caricato.
Inoltre volevo chiedere se la levetta a sinistra deve essere tirata su per caricare rullino e come si fa.

Grazie

Marco ha detto...

Ciao Guglielmo, grazie per avermi scritto. Dunque, il funzionamento è semplice e pressoché identico a quello di macchine similari: per introdurre il rullino nuovo devi sollevare l'asticella al centro della ruota liscia a sinistra del dorso, liberando lo spazio per inserire appunto il rullino. Una volta inserito, richiudi con lo stesso procedimento in modo da far entrare il perno all'interno del rullino stesso. Comunque per caricarla, la prima volta, ti consiglio di far fare a un fotografo esperto - qualsiasi negoziante di fiducia, è un procedimento semplicissimo una volta visto (dal lato corretto di chi esegue la manovra). Non ho capito bene cosa intendi invece con il problema alla leva di avanzamento: può essere un problema interno, ma se dici che senti il movimento del meccanismo... Prova a spiegarmi meglio o anche lì, a far vedere al tuo fotografo di fiducia. Dovrebbe esserci un avanzamento progressivo della pellicola.

ainokaarina poikolainen ha detto...

Saluti. Ho preso la mia "J" ad un mercatino. Mi sembra perfetta; il solo "difetto" che trovo è che l'otturatore si chiude con molta lentezza alle velocità basse ed in effetti la sola velocità buona sembra il 300mo.
Io riesco a smontare quasi tutta la lente, ma poi non so cosa fare per ridare la "velocità" dovuta allo shutter.
Puoi dare qualche idea sul da fare ?
Grazie, lino

Marco ha detto...

Purtroppo non so cosa consigliarle caro Lino. Sembra che si sia bloccato qualche componente interno, e forzandolo potrebbe romperlo. Suggerirei il ricorso a un fotografo professionale!

Marco